Ai caduti dispersi in guerra: di cielo, di mare, di terra. L’impegno di FI per Parco della Rimembranza

Ai caduti dispersi in guerra: di cielo, di mare, di terra. L’impegno di FI per Parco della Rimembranza

Ai caduti dispersi in guerra: di cielo, di mare, di terra. L’impegno di Forza Italia per il Parco della Rimembranza europeo. 

Non sappiamo dove siano, ma ci corre l’obbligo di ricordarli per farli idealmente tornare a casa, dai propri cari, alla propria terra, dalla propria gente.

Forza Italia ha preso a cuore la dignitosa, coerente, leale e tenace battaglia di Silvio Selvatici, delle famiglie dei dispersi e delle Associazioni d’Arma.

Il Parco della Rimembranza è, oggi, dedicato ai Caduti della Grande Guerra. Noi proponiamo che diventi anche la casa dei Caduti del 1940-1945. Intitolare un viale del Parco ai Caduti senza Croce sarebbe il modo migliore per iniziare il percorso che ci porterà al 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

154.300 soldati, marinai, avieri, ovunque dispersi per la Patria, avrebbero un simbolico ritorno a casa.

Forza Italia è in prima linea per favorire questo percorso.

Anticipiamo la seconda grande scommessa: il Parco della Rimembranza, per estensione il più grande d’Europa, dovrà diventare Parco della memoria europea con un cippo dedicato ai Caduti di tutte le guerre e la tumulazione in un’urna dei nominativi dei dispersi. Ogni nazione sarà rappresentata.

A testimonianza, per i posteri, di un passato a favore della pace che non scorda i dolori della guerra.

Andrea Tronzano – consigliere proponente

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*