Altre telecamere per la Ztl: inutili per il miglioramento dell’inquinamento e punitive per cittadini e commercianti

Altre telecamere per la Ztl: inutili per il miglioramento dell’inquinamento e punitive per cittadini e commercianti

La visione ambientale della Città e della Provincia da parte di FI è diametralmente opposta a quella attuata dalla sinistra. Noi riteniamo che i mercati chiusi siano quelli che vedono meno innovazione.

Pensiamo pertanto che gli ulteriori investimenti in telecamere a salvaguardia della Ztl siano inutili; tutto ciò che si è potuto fare per limitare l’inquinamento atmosferico, causato dalle auto, è stato fatto.

Siamo, senza presunzione, certi che il potenziamento dei mezzi pubblici (frequenza, puntualità, sicurezza e pulizia i 4 parametri su cui agire per raddoppiare i viaggi per abitante all’anno – oggi 202 – Torino ultima tra le metropoli), l’attenzione al tempo di utilizzo dei biglietti (metro/bus) in Città e in Provincia, la differenziazione della politica della sosta a seconda delle caratteristiche del territorio, l’arretramento delle strisce blu, la costruzione di una vera rete metropolitana, l’utilizzo di una rete semaforica all’avanguardia, il coordinamento dei cantieri (ormai insuperabili a Torino), l’utilizzo puntuale dei metodi coadiuvanti sia il risparmio energetico sia l’abbattimento dell’inquinamento creato dai locali pubblici (ospedali, scuole, municipio…), la realizzazione della tangenziale Est, lo scorrimento più veloce del traffico, e, in ultimo, perché no?!, maggiore cura dei marciapiedi siano alcune delle soluzioni.

Anche attraverso questi interventi si ripensa alla Città e si ricrea fiducia nelle Istituzioni.

Andrea Tronzano

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*