Sanità: Fi e Lega, stop a delibera e ricalcolo fabbisogno – Ansa

Sanità: Fi e Lega, stop a delibera e ricalcolo fabbisogno – Ansa

Ricalcolare il fabbisogno “usando i criteri previsti dalla legge, cosicché non si taglierebbero posti letto e sarebbero mantenuti i livelli essenziali di assistenza” e “sospendere fino alla decisione del Tar, a ottobre, qualunque delibera attuativa“. Sono le richieste degli esponenti torinesi e piemontesi di Forza Italia e Lega Nord che contestano numerosi punti della riorganizzazione del sistema sanitario regionale del Piemonte I consiglieri regionali e comunali di Fi, Daniela Ruffino e Andrea Tronzano, e il commissario degli azzurri torinesi Roberto Rosso, insieme ai consiglieri del Caroccio in Sala Rossa e a Palazzo Lascaris, Fabrizio Ricca, Roberto Carbonero e Alessandro Benvenuto, sostengono che con la delibera della Giunta “le liste d’attesa saranno ancora più lunghe e ci sarà una drammatica ricaduta sull’occupazione, in particolare nel settore privato, dove su 5 mila addetti 1.500 sono a rischio. Inoltre – proseguono – si discriminano le donne riservando le specialità di ginecologia solo agli ospedali pubblici non lasciando più la scelta e allungando ancora i tempi di attesa“. Sul tema sanità i consiglieri comunali presenteranno anche un odg. “Con questa battaglia – dice Rosso – Fi e Lega iniziano insieme un percorso per far sì che alle prossime elezioni i governi di Città e Regione cambino, sono i primi passi per far vedere ancora una volta che il sistema Liguria funziona”.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*