I MIEI IMPEGNI CON GLI ELETTORI – Per la Regione Piemonte scrivi TRONZANO

I MIEI IMPEGNI CON GLI ELETTORI – Per la Regione Piemonte scrivi TRONZANO

Lavoro e Impresa

–  Le piccole, medie e micro imprese al centro della mia attività politica

–  Legge Sabatini regionale : perinvestimenti in macchinari e attrezzature produttive

–  Tavolo di analisi sul credito: favorire e sostenere il confronto tra Regione, banche e imprese

–  Europrogettazione : potenziare utilizzo dei fondi UE per micro, piccole e medie imprese, anche agricole

–  Meno costi burocratici

–  Nuove opportunità occupazionali: sostenere e supportare il sistema dei  brevetti e la progettazione e lo sviluppo di nuovi prodotti attraverso la creazione di reti d’imprese.

–  Sviluppo occupazionale sull’ambiente, risparmio energetico e energie rinnovabili

 

Edilizia

–  Agire con impegno e determinazione per il rilancio del settore

–  Fondo di garanzia per giovani coppie : potenziare le politiche regionali per l’acquisto della prima casa

–  Flessibilità sulle destinazioni d’uso: consentire che destinazioni d’uso fra loro similari, frazionamenti e accorpamenti di unità immobiliari siano modificabili in modo da rispondere alla domanda reale esistente al momento del completamento dei lavori

–  Dismissione e valorizzazione patrimonio immobiliare pubblico : proporre procedure di attuazione più efficienti e rapide a sostegno di programmi unitari, che vedano coinvolti tutti i soggetti pubblici proprietari di immobili da alienare o rigenerare.

 

Commercio

–  Attuare una politica di sistema più organica e razionale

–  Liberalizzazioni più caute ed eque: attuare un monitoraggio dei risultati e lavorare per il recupero del valore delle licenze commerciali dei negozi di vicinato in sede fissa

–  Eliminare squilibrio tra negozio di prossimità e grande distribuzione:

–  Impegno a favore degli ambulanti e delle loro attività: tutela del valore delle licenze, freno alla grande distribuzione

 

Agricoltura

–  Valorizzare i prodotti del nostro territorio: promuovere l’utilizzo dei prodotti stagionali ed incentivare l’uso di prodotti del nostro territorio per le mense scolastiche

–  Denominazione Origine Comunale: per potenziare il controllo qualità dell’ortofrutta

–  Farmer’s market : sostenere un regolamentato sviluppo della filiera corta a beneficio di consumatori e produttori. Prodotti a km zero e garanzia di qualità.

 

Welfare

–  Sostenere famiglia, educazione e volontariato

–  Servizi sociali : rivedere il modello di finanziamento attraverso il Buono sociale, sia per la prima infanzia sia per la terza età

–  Servizi sul territorio: sostenere il welfare municipale, promuovendo una sempre maggiore sinergia tra case di riposo ed associazioni locali di volontariato

–  Nuova progettualità : finanziare, in via prioritaria, i progetti che rispondono ai bisogni della popolazione in un’ottica di continuità e di lungo termine

 

Sanità

–  Razionalizzare e potenziare i servizi esistenti

–  Regina Margherita e Sant’Anna : potenziare il polo di nascita e cura dell’infanzia

–  Screening neonatale allargato ovvero una analisi precoce di almeno 30 patologie rare dei bambini e non solo 7 come avviene oggi.

–  Volontariato: organizzare meglio e valorizzare la presenza dei volontari negli ospedali

–  Pronto soccorso : potenziare i centri di assistenza primaria per ridurre la pressione sui PS

–  Ospedale e territorio : potenziare l’assistenza domiciliare integrata (Adi) collegandola ad una rete di intervento a supporto della qualità della vita quotidiana

–  Liste d’attesa : ridurre le liste d’attesa attraverso interventi di riorganizzazione della specialistica ambulatoriale territoriale

–  Tutela dell’importanza del lavoro infermieristico, anche a favore della diminuzione delle liste di attesa

–  Promuovere il metodo “Conductive Education” per il trattamento delle paralisi cerebrali infantili e per le malattie neuromotorie degli anziani

 

Sport

–  L’attività sportiva è un diritto del cittadino

–  Prevenzione e finanziamenti: l’attività sportiva è prevenzione; deve essere inserita nel fondo sanitario regionale in modo da aumentare le risorse destinate allo sport, inteso come corretta e regolare pratica a favore della prevenzione

–  Prevedere piani di sostegno economico alle società sportive di base

–  Educazione fisica: allargare il regolare insegnamento dell’educazione fisica alle scuole dell’infanzia ed alle scuole primarie

–  Idoneità agonistica: disciplinare meglio la materia potenziando le attività di controllo medico

–  Sport universitario: : lavorare ad un piano di potenziamento delle strutture e dei programmi

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*