“Inspiegabile collocazione di tettoia – Impianto ‘SMART GRID’ per auto elettriche in zona urbana centrale” – interpellanza

“Inspiegabile collocazione di tettoia – Impianto ‘SMART GRID’ per auto elettriche in zona urbana centrale” – interpellanza

INTERPELLANZA: “INSPIEGABILE COLLOCAZIONE DI TETTOIA – IMPIANTO ‘SMART GRID’ PER AUTO ELETTRICHE IN ZONA URBANA CENTRALE

Il sottoscritto Consigliere Comunale,

PRESO ATTO CHE

in largo Cibrario è stata collocata una struttura coperta con pannelli fotovoltaici con impianto per ricarica auto elettriche, a sostituzione dell’unica aiuola verde tra gli edifici d’epoca della zona;

RILEVATO CHE

– la forma e la struttura portante in acciaio della copertura sono a ridosso ed in evidente contrasto con le caratteristiche degli edifici caratterizzanti della zona individuata dal PRG come “storico-ambientale” (edifici liberty e primi ‘900);
– la copertura è provvista di pannelli fotovoltaici che saranno sicuramente di ridotto rendimento per i coni d’ombra a ridosso agli edifici ed anche per l’orientamento di una parte della copertura;
– la presumibile esigenza di collocazione dell’impianto in zona centrale sarebbe soddisfatta in modo più razionale e “smart” nell’area del passante o nella vicina piazza Statuto dove sono da completare le opere di arredo urbano;

CONSIDERATO ED OSSERVATO CHE

– i residenti della zona hanno sollevato interrogativi e perplessità per l’evidente alterazione del paesaggio urbano;
– per interventi sul suolo pubblico esistono regolamenti di arredo urbano e di tutela ambientale che non sembrano rispettati dalle caratteristiche dell’impianto, mentre per i dehors esistono condizioni e cautele spesso insuperabili;

INTERPELLA

Il Sindaco e l’Assessore competente per conoscere:
1) l’ente proprietario o concessionario dell’impianto;
2) se l’impianto risulta autorizzato con il parere dell’Arredo Urbano e della Commissione Edilizia;
3) se la proprietà dell’impianto e gli organi di controllo hanno accertato l’evidente l’irrazionale posizionamento dei pannelli fotovoltaici;
4) se non ritengano opportuno prevedere lo spostamento dell’impianto in altra area urbana idonea, considerati gli evidenti contrasti descritti.

F.to Andrea Tronzano

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*