“Quale futuro per l’Ospedale Martini?” – interpellanza

“Quale futuro per l’Ospedale Martini?” – interpellanza

INTERPELLANZA: “QUALE FUTURO PER L’OSPEDALE MARTINI?

Il sottoscritto Consigliere Comunale,

PREMESSO CHE

– l’Ospedale Martini di via Tofane 71 è situato nella Circoscrizione 3 di Torino che conta circa 130.000 abitanti; la stessa struttura è adiacente ai territori della Circoscrizione 2 che conta circa 102.000 abitanti, di Grugliasco che conta circa 38.000 abitanti e di Collegno che conta circa 50.000 abitanti per un totale complessivo di 321.000 abitanti dei rispettivi territori;
– la stessa struttura era stata concepita per un numero molto inferiore rispetto a quello sopra riportato, in quanto negli ultimi anni vi è stata una forte crescita demografica nei territori di Collegno, Grugliasco e delle Circoscrizioni 2 e 3, in quanto gli stessi sono in continua espansione;
– oltre ai residenti della Circoscrizione 3, molto più del 50% dei cittadini della Circoscrizione 2, di Collegno e di Grugliasco, usufruiscono dell’Ospedale Martini per i vari servizi e per il Pronto Soccorso sia per la sua vicinanza rispetto ad altre strutture sia per i servizi di competenza;

CONSTATATO CHE

– l’ASL TO1 ha reso pubbliche le linee generali di riorganizzazione dei distretti sanitari dove rientra fra questi anche l’Ospedale Martini;
– le linee guide pubblicate dall’ASL TO1 sono molte vaghe e non fanno chiarezza su che cosa comporterà tale riorganizzazione; pare, altrimenti, chiara la riduzione di 50 posti letto (da 249 a 199) oltre allo spostamento di numerosi servizi presso l’Ospedale Mauriziano o in altri distretti;
– siano in corso lavori di ristrutturazione e di ampliamento dell’Ospedale che risulterebbero nuovamente fermi senza che ci siano certezze sulla loro conclusione;

RILEVATO CHE

– l’Ospedale Martini andrebbe ampliato per il sovraffollamento costante e un ulteriore taglio dei servizi comporterebbe gravi ripercussioni per i residenti delle Circoscrizioni 2 e 3, oltre a quelli di Collegno e Grugliasco;
– presso il Pronto Soccorso, durante l’anno, vi sono circa 80.000 passaggi che si tramutano per il 50% in ricoveri;
– il forte ridimensionamento potrebbe causare gravi ripercussioni sugli operatori della struttura sanitaria, già oggi sottoposti a importanti carichi di lavoro per soddisfare la richiesta;

VALUTATO COME

sia necessaria la convocazione di una Quarta Commissione alla presenza della Direzione Generale, dei Sindacati e degli operatori e l’effettuazione di un sopralluogo per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di ristrutturazione e ampliamento;

INTERPELLA

Il Sindaco e l’Assessore competente per sapere:
1) come verrà riorganizzato effettivamente l’Ospedale Martini;
2) se verranno ridotti i posti letto da 249 a 199;
3) quali Servizi verranno spostati e in quali distretti.

F.to Andrea Tronzano

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*