“Situazione pagamenti fornitori del Comune di Torino” – interpellanza

“Situazione pagamenti fornitori del Comune di Torino” – interpellanza

I sottoscritti Consiglieri Comunali,

PREMESSO

che il problema del pagamento dei fornitori merita la massima attenzione a causa delle pesanti ricadute che potrebbe avere sul tessuto aziendale torinese;

CONSIDERATO CHE

  • ci risulta che il Comune di Torino si trovi in una “tensione” di cassa in quanto il rispetto del Patto di stabilità impone di contenere i pagamenti entro tetti ben precisi ormai prossimi al raggiungimento;
  • i pagamenti effettuati per spese di ivestimento al 30 giugno 2006 sono di 263.673.000 di Euro; gli obiettivi del programma di cassa del 2006 relativi alle spese di investimento (annuali) sono di 416.227.000 – tetto massimo di pagamento; la percentuale di pagamento ha raggiunto il 68,2%;
  • la cifra che rimane per i pagamenti di investimenti è di 132.554.000 Euro, una cifra molto bassa che creerà notevoli disagi alle aziende a causa dei problemi di pagamento che avrà il Comune;
  • il Comune di Torino, a quanto ci risulta, ha sostanzialmente bloccato i pagamenti;
  • alla data odierna i pagamenti “sospesi” (olimpici e non olimpici) si aggirano sui 15.000.000 di Euro con la situazione destinata a peggiorare, visti i vincoli del patto di stabilità, fino a fine anno;
  • il Comune di Torino ha effettuato direttamente, senza transitare dal Toroc, molti investimenti olimpici; ciò rende molto più difficile il rispetto del patto di stabilità;
  • l’art. 14 quater della Legge 168/2005 escludeva dal patto di stabilità le spese olimpiche in considerazione della loro evidente straordinarietà;
  • in data 1° agosto 2006 il Comune di Torino ha inoltrato richiesta ufficiale al Governo in carica di escludere gli investimenti olimpici da pagare nel 2006;
  • il Governo in carica ad oggi non ha ancora risposto né alle sollecitazioni verbali né alla comunicazione ufficiale del 1 agosto c.a.;
  • gli investimenti olimpici gravano sul patto di stabilità e quindi sulla gestione dei pagamenti 2006 per circa (in difetto) 50.000.000 di Euro;

VISTO

l’art. 59 del Regolamento del Consiglio Comunale di Torino;

INTERPELLANO

Il Sindaco e l’Assessore competente per sapere:

  1. come sarà il comportamento che l’Amministrazione vorrà seguire per effettuare i pagamenti da qui alla fine dell’anno;
  2. se è arrivata la risposta del governo alla richiesta ufficiale dell’1 agosto u.s.;
  3. il numero dei fornitori, olimpici e non, che vantano crediti nei confronti del Comune di Torino;
  4. il numero di fornitori che verranno pagati da qui alla fine dell’anno e quali nel 2007.

F.to: Andrea Tronzano

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*