«Ora Napoli lasci la Sala Rossa e diventi il nostro padre nobile» – CronacaQui

«Ora Napoli lasci la Sala Rossa e diventi il nostro padre nobile» – CronacaQui

Andrea Tronzano: «Qualcuno ha voluto farmi fuori» 

Per descrivere i momenti che sta vivendo, l’ex capogruppo di Forza Italia Andrea Tronzano parla addirittura di “elaborazione del lutto”. «Cosa posso dire? Non riesco ancora a spiegarmi un risultato del genere: da solo ho raccolto 1.471 preferenze, che rappresentano il 10% di tutte quelle del partito. Sono l’ottavo più votato di queste amministrative. Eppure sono fuori dalla Sala Rossa. Davvero, non capisco come sia potuto accadere». Forse difficile da comprendere ma certamente vero: complice un 4,65 % che rappresenta il risultato più basso mai raccolto a Torino, Forza Italia è riuscita a portare in consiglio comunale solo il suo candidato sindaco, Osvaldo Napoli. Abbastanza per rendere inutile l’exploit elettorale di Tronzano, primo di tutto il centrodestra per numero di preferenze. «Evidentemente – è lo sfogo del capogruppo azzurro uscente – qualcuno ha lavorato per farmi fuori fin dall’inizio. Non ci sono riusciti con i voti, ma ci ha pensato il risultato raccolto da Forza Italia. Il peggio del peggio, una catastrofe». Al di là dell’amarezza, Andrea Tronzano lancia anche una proposta al candidato al quale ha comunque consegnato il tuo tesoretto elettorale: visto che la sua era una scelta fatta da Berlusconi alla quale ha risposto presente per amore del partito, Osvaldo Napoli lasci la Sala Rossa e diventi il padre nobile di questa nuova fase di Forza Italia, guidando la ricostruzione attraverso una nuova classe dirigente. «Quei 1.471 elettori che hanno scritto il mio nome sulla scheda hanno dimostrato di aver trovato in me un punto di riferimento – è l’analisi di Tronzanoe credo sia un peccato gettare questo consenso alle ortiche. Anzi, credo sarebbe giusto permettere a chi come me negli ultimi dieci anni si è speso per la città di continuare il suo lavoro. Di certo io non mollo, ma il futuro del centrodestra deve passare dal rinnovamento». Un rinnovamento, anzi «un rilancio totale di Forza Italia», auspicato anche da Napoli, che commentando il 5,32% raccolto dalla sua coalizione lunedì ha già annunciato la sua «presenza costante» sui banchi della Sala Rossa. [P. Varetto]

08.06.16_ToCronaca_SalaRossa

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*