La «rivoluzione» di Andrea Tronzano: «Dobbiamo far risorgere Forza Italia» – CronacaQui

La «rivoluzione» di Andrea Tronzano: «Dobbiamo far risorgere Forza Italia» – CronacaQui

«Chiediamo un rinnovamento serio, una profonda rivoluzione morale e di entusiasmo. Serve una fase costituente che risponda all’appello del popolo di centrodestra che chiede a gran voce il cambiamento». Dopo dieci anni in Sala Rossa e almeno la metà come capogruppo, Andrea Tronzano lancia la sua proposta per «invertire la rotta» del centrodestra. Domani dalla Gam di Torino, infatti, partirà «la rivoluzione di Forza Italia» per «chiedere regole precise che favoriscano la libera competizione, consentendo alla base di emergere grazie a criteri meritocratici, sotto la guida del presidente Silvio Berlusconi». Tronzano, candidato che ha raccolto il maggior numero di preferenze tra tutti quelli del centrodestra, «portando ben il 9% di tutti i voti di Forza Italia», non ci sta ad assistere inerme alla «dissoluzione» del partito e porrà «alcune considerazioni a quella parte della classe dirigente che lo ha condotto al peggior risultato della storia» su Torino. «Chiediamo di prendere atto dei drammatici risultati. Chi ha avuto responsabilità si assuma le proprie e si faccia da parte». Sotto accusa una gestione del partito «personalistica e ondivaga», a partire proprio da Torino, dove i vertici del partito sono accusati di non aver condiviso scelte e strategie politiche, causando il crollo dei consensi dal 34% del 2001 al 4% del 2016, con la scomparsa di Forza Italia dalla Sala Rossa. Dalle 9.30 di domani alla Gam «daremo un segnale forte di cambiamento, chiedendo ufficialmente al leader Berlusconi l’istituzione di un’assemblea costituente che sappia conquistare e non acquistare l’elettorato».

15.07.16_ToCronaca_Manifestazione

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*