Rischio ambientale alle ex Ogm: il suk rimane allo scalo Vanchiglia – Il Giornale del Piemonte

Rischio ambientale alle ex Ogm: il suk rimane allo scalo Vanchiglia – Il Giornale del Piemonte

E pensare che sarebbe bastato dare retta ai cittadini. Ora il Comune ammette che il mercato del libero scambio non può essere trasferito alle ex Ogm. Almeno, non subito. Prima, infatti, è necessaria la bonifica dell’area, chiesta a gran voce e a più riprese dai residenti e dall’opposizione a Palazzo civico. Ieri, in Consiglio comunale, è arrivata l’ammissione della giunta per bocca dell’assessore al Commercio. «Dopo uno scambio di note fra i dirigenti degli assessorati competenti, è stata interessata del problema l’Arpa», ha detto Domenico Mangone. Il risultato? «Il mercato resterà all’ ex scalo Vanchiglia fino alla fine di giugno». Intanto, il 13 maggio si terrà una Conferenza dei servizi e in quella sede si chiarirà (…)

Il Comune ammette: «Rischio ambientale alle ex Ogm». Il suk resta allo scalo Vanchiglia
(…) se il piano predisposto dalla proprietà dell’area, che prevede la ripavimentazione a fronte della presenza di inquinanti nel terreno, sia sufficiente per garantire la sicurezza. Un bello smacco per la giunta Fassino, che ieri è stata accusata da più parti di pressapochismo per non aver affrontato immediatamente la questione della bonifica, nonostante le numerose segnalazioni di rischio ambientale arrivate da Circoscrizioni e Comitati di cittadini, nonché quella presentata in procura dagli esponenti di Fdi-An. «Avevamo già sottolineato in Commissione la questione della bonifica – ha ricordato il capogruppo di Forza Italia, Andrea Tronzano -, e avevamo invitato l’assessore a discutere in Consiglio Circoscrizionale su questo tema già sessanta giorni fa». (…)

05.05.15_GiornalePiemonte_Suk

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*