Serata di roghi in via Germagnano: domati 2 incendi nell’arco di poche ore – TorinoToday

Serata di roghi in via Germagnano: domati 2 incendi nell’arco di poche ore – TorinoToday

I roghi sono durati circa mezz’ora e sono divampati da un’ammasso di rifiuti abbandonato in via Germagnano a pochi passi dal campo nomadi

Sono due gli incendi che, ieri sera, si sono sviluppati nell’arco di poche ore in via Germagnano, nelle immediate vicinanze del campo nomadi. Il primo è divampato intorno alle 19.30 mentre il secondo poco dopo la mezzanotte: in entrambi i casi le squadre dei vigili del fuoco hanno lavorato per oltre mezz’ora per domare completamente le fiamme. A predere fuoco è stato un ammasso di rifiuti abbandonato poco distante da alcuni cassonetti della spazzatura, proprio a pochi passi dal campo nomadi.

L’area, a causa del sempre più costante numero di roghi, è stata denominata “Terra dei Fuochi”. Centinaia le petizioni promosse dai cittadini, gli interventi da parte del Comune per domare una situazione che, ormai, ha perso il controllo. I roghi sono sempre più frequenti e, specie in estate, dove porte e finestre rimangono aperte per ottenere un po’ di refrigerio, l’aria contaminata dai fumi rischia di compromettere maggiormente la salute dei cittadini.

Benchè l’Arpa Piemonte non addebiti direttamente ai roghi la qualità dell’aria, le centraline in via Germagnano hanno registrato concentrazioni di pm10 decisamente superiori rispetto a quelle rilevate in altre zone della città. Le misurazioni parlano chiaro e i rischi per la salute ci sono e sono elevati. A destare maggiore preoccupazione è il benzoapirene – in elevate concentrazioni – considerato dall’International Agency for Research on Cancer sostanza altamente cancerogena per l’uomo.

Neppure il presidio fisso delle forze dell’ordine – che doveva servire da deterrente – sarebbe riuscito in qualche modo a porre un freno al verificarsi costante dei roghi in via Germagnano. Servono soluzioni, e servono subito. “Se il presidio si dimostra insufficiente chiediamo di potenziarlo – afferma il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Civico Andrea TRONZANO – . Il nostro obiettivo deve essere quello di prevenire i roghi visto che non si vuole smantellare il campo Germagnano.”

Il clima è caldo e non solo perchè siamo nel pieno dell’estate. Anche il livello degli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) è risultato, in via Germagnano, decisamente più elevato rispetto ad altre parti della città con concentrazioni assai preoccupanti. I cittadini, peraltro, chiedono un aggiornamento del registro tumori riscontrando un aumento di casi specie nei più giovani.

Dall’assessorato all’Ambiente dicono di conoscere molto bene la problematica e di star cercando delle soluzioni concrete. Sul problema si sono mossi un po’ tutti, dai consiglieri comunali – specie dell’opposizione – ai comitati torinesi, sempre in prima fila per difendere i diritti dei cittadini. (V. Ferrero)

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*