Sui rifugiati è alta tensione a Torino – Avvenire

Sui rifugiati è alta tensione a Torino – Avvenire

Momenti di tensione, ieri a Torino, alle palazzine di via Giordano Bruno che nel 2006 hanno ospitato gli atleti delle Olimpiadi invernali. Un centinaio di rifugiati ha impedito ad alcuni consiglieri comunali di visitare gli alloggi occupati. La commissione doveva verificare le «condizioni di degrado della proprietà comunali». Il consigliere di Fratelli d’Italia, ha annunciato un esposto per danno erariale sulle palazzine dell’ex Moi, l’area degli ex mercati generali.
La delegazione di consiglieri comunali era composta, oltre che da Marrone di Fratelli d’Italia, da Ricca e Carbonero della Lega Nord, Viale (Pd) e Andrea Tronzano (Fi). Per evitare che le tensioni si trasformassero in scontri, è stato necessario l’intervento della polizia. (…)

Nel pomeriggio Forza Italia ha organizzato un presidio contro il degrado della vicina piazza Galimberti, nei pressi dell’ex villaggio olimpico. I rifugiati hanno organizzato un contro-presidio. Dopo circa mezz’ora la tensione si è stemperata, ma i migranti hanno denunciato la volontà di cercare lo scontro. (…)

Il capo della Digos, Giuseppe Petroli, ha ribadito ai consiglieri la disponibilità a garantire la sicurezza della visita nelle prossime settimane. «È necessario contemperare tutto con le esigenze di ordine pubblico, ma siamo a disposizione a tutelare tutte le parti».
19.11.14_Avvenire_Ex Moi

0 Commenti

Lascia una risposta